Accoglienza

L’ingresso alla scuola dell’infanzia segna per il bambino il passaggio ad una vita più autonoma dalla famiglia, non priva però di implicazioni emotive, tali da meritare un’attenzione specifica ed un’adeguata accoglienza da parte del contesto.

Per questo motivo la Scuola Provvidenza riserva attenzione particolare alla progettazione di itinerari di conoscenza dell’ambiente, delle persone e delle attività, a partire dall’osservazione e dai bisogni dei bambini; non dimenticando quindi che il momento dell’accoglienza è fondamentale anche per chi ha già frequentato e non solo per i nuovi inserimenti.

Al di là della prima apertura nei confronti dei bambini, lo spirito di accoglienza è considerato un vero e proprio stile educativo, trasversale ai momenti dell’anno e rivolto costantemente ad ogni persona e situazione.

All’interno del PROGETTO ACCOGLIENZA si possono rintracciare linee metodologiche generali improntate alla prevalenza di attività ludiche, rivolte a gruppi spontanei ed in seguito guidati, con la presenza dell’insegnante che in un primo momento interviene osservando le dinamiche e gli stili di ognuno, così da favorire gradualmente l’acquisizione e la successiva interiorizzazione delle regole di gruppo; quindi si farà promotrice di attività organizzate. Verrà posta l’attenzione ai singoli bisogni dei bambini e delle famiglie in modo da realizzare momenti di inserimento sereno nel rispetto dei tempi prima di tutto del bambino.

Obiettivi

  • Conoscersi reciprocamente
  • Favorire l’approccio con l’ambiente
  • Esprimere bisogni e richieste di aiuto, pensieri ed esperienze
  • Ascoltare, comprendere. Dialogare
  • Giocare insieme
  • Acquisire autonomia fisica e psicologica, fiducia in sé e nelle proprie capacità