Rapporto scuola-famiglia

Il dialogo scuola-famiglia è un aspetto fondamentale per realizzare quella comunità educante che costituisce un pilastro pedagogico delle scuole di ispirazione cristiana. A volte esso è facile e fonte di reciproca soddisfazione; altre volte, invece, presenta momenti di stallo o di fatica.

La scuola, ponendo il bambino al centro dei processi formativi, può raggiungere le proprie finalità soltanto attraverso una condivisione di responsabilità con le famiglie. Non più la sola partecipazione, ma un invito alla cooperazione, a lavorare insieme alla scuola e ai docenti, per la crescita ed il successo formativo degli alunni. Un’importanza rilevante è assunta dalla cooperazione con la Famiglia, quale primo interlocutore con cui la scuola deve confrontarsi per realizzare la sua autonomia e per svolgere il suo compito educativo.

Elemento fondamentale non solo per la riuscita dell’intervento educativo/didattico, ma anche per impostare un clima di serenità e di collaborazione indispensabili in ogni comunità.

É compito dell’istituzione scolastica: formulare proposte educative e didattiche chiare e leggibili; valutare l’efficacia delle proposte; rendere conto periodicamente degli apprendimenti dei singoli alunni e del loro progredire in ambito disciplinare e sociale; osservare ed individuare le iniziative tese al sostegno, al recupero e allo sviluppo degli apprendimenti.

 

Ai genitori è invece richiesto di: intervenire alle assemblee e alle riunioni organizzate dalla Scuola; tenersi informati riguardo alle sue iniziative; discutere, arricchire, avanzare proposte sostenere gli alunni nella cura della persona e nell’assolvimento degli impegni scolastici; cooperare perché a casa e a scuola il bambino ritrovi atteggiamenti educativi coerenti.

Aderire, nella sostanza, al Progetto educativo di ispirazione cristiana, per il quale è richiesta condivisione formale attraverso la sua sottoscrizione, nel pieno rispetto della libertà dei singoli con cui ci si confronta ed a cui ci si apre sul piano della chiarezza e della verità.

La scuola organizza alcuni incontri formativi rivolti ai genitori.